Neanche i morti riposano in pace a Crotone: le problematiche del cimitero

(Servizio di Gaetano Megna, riprese Giuseppe Capellupo - Telediogene) - È dello scorso 27 novembre l'ordinanza del vicesindaco, Benedetto Proto, che dispone «l’esecuzione immediata delle operazioni di estumulazione straordinaria di 50 salme presso il padiglione 21 del cimitero comunale di Crotone e delle operazioni connesse e consequenziali, comprensivo del trasporto e dello smaltimento dei rifiuti speciali, del recupero e sistemazione dei resti ossei nelle cassette di zinco, la sanificazione del loculo, la fornitura di tutti i materiali occorrenti (cassette, tappo di chiusura e coperchi) e la loro sistemazione nell’ossario è ritenuto un prezzo congruo». Questo è però l'ultimo atto che riguarda i ritardi accumulati dall'amministrazione nella realizzazione di nuovi 300 loculi che dovrebbero, il condizionale è d'obbligo, essere pronti solo nel maggio 2020.

Neanche i morti riposano in pace a Crotone: le problematiche del cimitero

Neanche i morti riposano in pace a Crotone: le problematiche del cimitero

(Servizio di Gaetano Megna, riprese Giuseppe Capellupo - Telediogene) - È dello scorso 27 novembre l'ordinanza del vicesindaco, Benedetto Proto, che dispone «l’esecuzione immediata delle operazioni di estumulazione straordinaria di 50 salme presso il padiglione 21 del cimitero comunale di Crotone e delle operazioni connesse e consequenziali, comprensivo del trasporto e dello smaltimento dei rifiuti speciali, del recupero e sistemazione dei resti ossei nelle cassette di zinco, la sanificazione del loculo, la fornitura di tutti i materiali occorrenti (cassette, tappo di chiusura e coperchi) e la loro sistemazione nell’ossario è ritenuto un prezzo congruo». Questo è però l'ultimo atto che riguarda i ritardi accumulati dall'amministrazione nella realizzazione di nuovi 300 loculi che dovrebbero, il condizionale è d'obbligo, essere pronti solo nel maggio 2020.